Wednesday, June 6, 2007

Impianti sportivi in regioni scarsamente popolate

Ho partecipato di recente ad un torneo di pallanuoto amatoriale a Lignano Sabbiadoro, in Friuli.

Una manifestazione molto ben organizzata, molto divertente, in un centro sportivo altrettanto impressionante. Per parlare solo della piscina, dico solo che offre una vasca da 50m per oltre 2m di profondità, più una vasca da 25m per 1,80m di profondità. Per me che vengo dal Molise... da invidia!

In Molise, una regione piccola, ma pur sempre una Regione, non esiste una sola vasca da 50m, e tantomento una vasca, anche da 25, abbastanza profonda per praticare la pallanuoto.

Ultimamente pare che tutti vogliano costruire una piscina: una a Campobasso, una a Larino, più di una a Termoli, una a Canneto, addirittura qualcuno parla di Ururi! :D

Intanto l'unico che ha realizzato qualcosa di concreto è Pio Rampa, un privato, proprietario dello stabilimento balneare "Cala dei Longobardi" di Termoli.. vedi sulla mappa . Una piscina da 25m, regolamentare, abbastanza profonda per giocare a Pallanuoto, ma anche ideale per l'utenza del nuoto libero, o per lezioni di acquagym.

Come presidente dell'unica associazione in Molise che oggi si occupa di pallanuoto, e che è costretta a spostamenti giornalieri fino a Gissi (CH) (più di 100Km andata e ritorno), dopo aver visitato altre realtà come quella di Lignano, devo fare alcune considerazioni.

Io credo che se le amministrazioni molisane perseguissero tutte lo stesso obiettivo di fornire alle associazioni sportive un unico complesso di impianti davvero importante, che comprenda per intenderci almeno una piscina da 50m (per nuoto, pallanuoto, salvamento, sincronizzato) e piste e campi da gioco per ogni disciplina, non avrebbero nessuna difficoltà a centrarlo.

Paradossalmente la nuova piscina nei pressi del santuario di Canneto, realizzata con i fondi della comunità montana di Trivento, che sembrava fosse stata realizzata "nel deserto", serve potenzialmente un bacino più ampio (polo Termoli, S.Salvo, Vasto più paesi valle Trigno) di quello servito da una piscina realizzata in città. Certo, questo impianto rimane comunque un bel po' fuori mano, ma si pensi ad impianto collocato a metà strada tra Termoli e S.Salvo, oppure a metà tra Termoli e Campobasso..

In ogni caso il dialogo tra l'amministrazione e le associazioni sportive dovrebbe essere più vivo, soprattutto perché le associazioni visitano continuamente altre realtà e possono contribuire a trasferire in Molise quanto di positivo si osserva in altre regioni.

3 comments:

alamo said...

anch'io sono un appassionato dello sport della pallanuoto. Spero riesca ad affermarsi presto!!! basta sempre e solo il calcio!!

Anonymous said...

necessita di verificare:)

Anonymous said...

Questo articolo è stato estremamente interessante, soprattutto perché ero alla ricerca di pensieri su questo argomento Giovedi scorso.